Proroga Super Bonus 110%: quali sono le persone con diritto agli sgravi?

Tante novità insieme alla nuova scadenza

Il Super Bonus 110% nella legge di Bilancio 2022 ha subito tanti cambiamenti, non solo legati alle nuove scadenze ma ci sono novità anche per i soggetti che possono richiedere questo importantissimo sgravio fiscale. 

Senza soffermarci troppo sull’argomento del 110%, in questo articolo ci concentreremo sulle novità, così che tutte le persone interessate possano capire se hanno ancora diritto agli sgravi o devono ricorrere per vie più “tradizionali” per la loro abitazione.

Ma andiamo con ordine, così da evitare imprecisioni e confusione.

Proroga Superbonus 110%: cosa cambia per i privati?

Questo punto riguarda sia i singoli che i condomini.

Chi comunica la data di inizio lavori dichiarata al 30 settembre 2021, potrà usufruire del Super Bonus al 110% per le spese fatte entro il 31 dicembre del 2022, inclusi anche per lavori di: 

  • Demolizione e 
  • Ricostruzione di edifici (a patto che al 30 settembre siano state avviate le pratiche necessarie per l’abilitazione). 

Per le persone che hanno un reddito Isee del valore massimo di 25mila euro potranno utilizzare il Bonus anche per le altre categorie di lavori già previsti fino ad oggi (e diversi da quelli citati poco sopra) ma solo sull’abitazione principale. 

E per l’acquisto/affitto di una casa?

Anche qui, bisogna fare attenzione. 

Solo chi ha meno di 36 anni può giovare della scadenza rinviata a fine 2022 per il bonus prima casa e del fondo di garanzia statale per i mutui. 

Per l’affitto, invece, salgono le detrazioni per i giovani di età compresa tra i 20 e i 31 anni e con reddito al massimo di 15.493,71€ che potranno recuperare il 20% del canone annuo pagato.

Tornando, invece, a parlare di condomini – ci sono delle novità specifiche che vediamo ora.

Proroga Superbonus 110%: Cosa cambia per i condomini?

Anche qui si parla di prolungamento – fino al 2025 – ma solo per alcune tipologie di intervento.  

In tutti gli altri casi è bene informarsi perché l’opportunità termina molto prima. 

In ogni caso gli interventi  tramite Super Bonus 110% saranno richiedibili fino al 31 dicembre del 2023, per poi…

  • Nel 2024, la detrazione delle spese diminuirà al 70%;  
  • Nel 2025, scenderà ancora al 65%

Stesse scadenze per chi possiede delle palazzine che non sono classificate come condomini (da 2 a 4 unità immobiliari).

Un piccolo spazio lo dedichiamo anche alle ex case Iacp e alle cooperative edilizie: per loro, la detrazione riguarda il completamento dei lavori, ossia: 

Se il 60% dei lavori (almeno) è stato fatto entro il 30 giugno 2023 allora si possono detrarre le spese sostenute prima del 31 dicembre 2021.

A questo punto non resta che dedicarci a tutte le “piccole” rimanenze della proroga, che sono…

Ecobonus e bonus casa: le scadenze dopo la proroga del 110%

L’ecobonus e il bonus casa (nello specifico, con detrazione al 65% e al 50% della spesa sostenuta) sono stati confermati fino al 2024, con l’opportunità anche per la riqualificazione dei giardini e aree verdi di case/condomini.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici c’è la proroga al 2024 con una detrazione del 50% della spesa per i proprietari di case ristrutturate, con due grossi cambiamenti: 

  • La spesa massima per cui si ottiene la detrazione è scesa a 5.000€ (per darti un’idea, ora sta a 16.000€);
  • Si possono acquistare solo forni classe A, lavatrici/lavastoviglie/asciugatrici di classe E e frigoriferi/congelatori di classe F.

Infine…

Bonus facciate & proroga 110%

Per le facciate c’è una piccola proroga, fino a tutto il 2022 ma in compenso la detrazione scende al 60% (oggi sta al 90%) della spesa sostenuta. 

Insomma, tanti cambiamenti e novità per un Super Bonus che ha rilanciato l’intero settore edile del Paese, creando tante nuove opportunità – anche di lavoro. 

Vuoi saperne di più riguardo a queste opportunità lavorative? Puoi informarti qui!

4 Gennaio 2024 ANCE

🏗️ Riflessioni sull’Edilizia in Italia: Sfide e Opportunità.

Siamo all’inizio del 2024 e vorrei condividere alcune riflessioni sull'attuale stato dell'edilizia in Italia, un settore che continua ad essere...

9 Febbraio 2024 Comunicazione

Avviso Importante alla Nostra Community

🚨 Nuove truffe WhatsApp, attenzione ai numeri internazionali 🚨 Abbiamo recentemente scoperto che individui malintenzionati stanno contattando anche attraverso WhatsApp...

6 Dicembre 2023 BIM

Digitalizzazione e intelligenza artificiale al servizio dell’edilizia

La data fatidica c’era già: dal primo gennaio 2025 il BIM sarà obbligatorio per tutte le nuove opere di importo superiore al...

30 Ottobre 2023 Opere pubbliche

Gli Appartamenti a Prezzi Calmierati a Milano: Una Soluzione alla Crisi Abitativa?

Milano, la vivace capitale economica e della moda italiana, ha vissuto negli ultimi anni un aumento esponenziale dei prezzi degli...