La cultura della sicurezza

La sicurezza sul lavoro, un obbligo morale prima che legislativo

Sì, la sicurezza sul lavoro è un tema sempre più importante in tutti settori – ma acquisisce una tematica rilevante nel nostro settore, dati i maggiori rischi a cui si è esposti durante la vita di cantiere.

Situazioni diverse e ben più critiche rispetto ad altre attività, soprattutto in termini di:

  • Pericolosità;
  • Frequenza (ossia possibilità che si verifichino degli incidenti).

Con l’esplosione del 110% e la nascita di tante nuove imprese edili è tornato a galla questo tema, di cui si sente parlare quando – purtroppo – capitano le tragedie.

Ma è possibile pensare un’edilizia sicura?

Secondo noi di GeoJob sì, a patto che si prendano delle decisioni importanti.

Infatti, non basta analizzare la “giornata di cantiere” ma serve riorganizzare l’intero settore…

… perché ognuno deve fare la sua parte per riconoscere le situazioni di rischio e agire!

Questa “filosofia” si basa su due pilastri:

  • Formazione, a tutti i livelli;
  • Controllo, da parte dei responsabili.

Iniziamo dalla formazione.

a.   Formazione

Perché partire da questo tema? Semplice – è il più importante a nostro parere.

D’altronde sono le figure operative che costruiscono, utilizzano, spostano e lavorano attivamente nel cantiere.

È la LORO salute ad essere a rischio e se – queste stesse persone – sono le prima disinteressarsi di questo tema, c’è un problema strutturale.

D’altronde bisogna riprogettare il percorso di formazione sulla sicurezza curandone i dettagli e puntando molto sul tema della consapevolezza.


Ancora troppo spesso – purtroppo – capita che nei cantieri le persone sul campo non siano pienamente consapevoli dei rischi e decidano (nonostante l’obbligo!) di non indossare dispositivi di protezione individuale.

Ecco, il primo passo è proprio far capire quali siano i rischi del lavoro in cantiere.

Consapevolezza → Formazione → Controlli

La formazione è lo strumento ideale perché può essere obbligata dallo Stato in ogni forma (ossia, ampliata e approfondita anche sul campo) e gestita da enti specializzati esterni e dedicati.

Una chiave, per poter fare la differenza.

Poi – dicevamo – c’è il tema del controllo.

b.   Controllo

Certo, la consapevolezza e la formazione sono fondamentali ma non possono nulla se sul luogo di lavoro non vengono fatti i dovuti controlli.

È come se in un ufficio si parlasse del rischio di virus… e ritrovarsi obbligati a lavorare su un pc che è senza antivirus!

Diventa impossibile poter lavorare senza pensare alla propria salute. Tradotto, le persone non sono serene e chi ci perde è l’intero progetto e l’impresa edile che sta svolgendo il lavoro (sia in termini legali che morali che di reputazione).

Ecco perché ci sono delle figure chiave che hanno e, in futuro, avranno sempre di più la responsabilità delle persone sul cantiere.

Alcune di queste saranno fondamentali al momento della progettazione, mentre le altre saranno molto importanti nelle attività day-by-day.

Sono…

Il committente

Sembra strano, ma è il committente a poter fare la differenza. È lui a scegliere l’impresa e – in ogni momento – può influenzare la decisione e l’andamento dei lavori.

È lui a commissionare il lavoro… e ne può dettare anche le condizioni!

Perciò, se durante la visita al cantiere, dovesse notare qualcosa di strano (come il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza), può farlo presente e “puntare i piedi”.

Passando invece alle figure interne al progetto, abbiamo:

Il responsabile dei lavori

Ovviamente: è la figura a cui il committente affida l’incarico di svolgimento dei lavori e le relative responsabilità.

Nella pratica, può essere il progettista o il direttore dei lavori.

Proseguendo la nostra rassegna di profili, abbiamo il

Il coordinatore della sicurezza

Il suo ruolo è progettare la sicurezza, assicurandosi che il progetto sia sicuro e che siano prese tutte le contromisure necessarie per garantire la serenità dei lavoratori.

Lavoratori che, ovviamente, fanno capo al:

Datore di lavoro e titolare dell’impresa edile

Eh sì, il datore di lavoro è il titolare dell’impresa edile (nelle realtà più piccole occupa anche una figura di rilievo nell’operatività) che deve valutare il rischio dopo aver individuato i pericoli.

Sì perché le procedure di sicurezza NON sono un semplice obbligo formale, ma un modo per far lavorare in modo più efficace l’intero cantiere.

I lavoratori – e qui chiudiamo il cerchio dei tre punti – devono essere formati e addestrati, ma è necessario anche che sia permesso loro di lavorare in un contesto adeguato, così da poter applicare ciò che hanno approvato durante la formazione.


Come puoi vedere anche da te, a parte il committente e il datore di lavoro, le altre due figure sono dei professionisti (a p.iva o dipendenti) formati e specializzati su questo tema sempre più importante.

Le imprese del settore delle costruzioni sono alla ricerca di queste professioni… perciò se ti interessa lavorare in questo mondo e affrontare la tematica della sicurezza, puoi dare un’occhiata a

Le offerte di lavoro sul nostro portale geoJOB!

4 Gennaio 2024 ANCE

🏗️ Riflessioni sull’Edilizia in Italia: Sfide e Opportunità.

Siamo all’inizio del 2024 e vorrei condividere alcune riflessioni sull'attuale stato dell'edilizia in Italia, un settore che continua ad essere...

14 Maggio 2024 Comunicazione

Un Passo Avanti Verso l’Edilizia del Domani: Il Cambiamento Inizia Ora

L'evoluzione dell'edilizia italiana si veste di tecnologia e sostenibilità, spinta da nuove strategie mirate a modernizzare gli edifici esistenti e...

3 Maggio 2024 Comunicazione

Affrontare la Crisi di Manodopera Qualificata: Una Strategia per il Futuro

Il Dilemma Attuale del Mercato del Lavoro Da anni, il mercato del lavoro si confronta con la difficoltà crescente di...

23 Aprile 2024 Comunicazione

La Rivoluzione della Sicurezza nei Cantieri: A che punto siamo con l’Introduzione della Patente a...

Presentato il 27 Febbraio dal Consiglio dei Ministri la  patente a punti per i cantieri dovrebbe essere un sistema pensato...

17 Aprile 2024 Comunicazione

L’Impatto del Superbonus e la Trasformazione Continua per il PNRR con geoJOB Recruitment

L'edilizia in Italia ha attraversato una fase di rinascita straordinaria grazie agli incentivi come il Superbonus 110%, che hanno stimolato...