Come attrarre e fidelizzare personale edile?

Nonostante il difficile momento storico, 𝗹𝗮 𝗿𝗶𝗰𝗵𝗶𝗲𝘀𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗽𝗿𝗼𝗳𝗲𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗶𝘀𝘁𝗶 𝗻𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗰𝗼𝘀𝘁𝗿𝘂𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗶𝗻𝘂𝗮 𝗮𝗱 𝗲𝘀𝘀𝗲𝗿𝗲 𝗲𝗹𝗲𝘃𝗮𝘁𝗮. Nei prossimi mesi si stima un fabbisogno di circa 𝟭𝟰.𝟬𝟬𝟬 𝗽𝗿𝗼𝗳𝗲𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗶𝘀𝘁𝗶 laureati in ingegneria civile e architettura, ingegneria industriale, elettronica e professioni assimilate.

Per le imprese del nostro settore, ricercare e attrarre personale qualificato rappresenta una vera e propria sfida. Le imprese cercano di utilizzare tutti i canali di ricerca: dal passaparola, ai canali online, alle agenzie di Recruitment. Niente da fare: oggi sono i candidati ad “avere il coltello dalla parte del manico”! Proprio per questo motivo le imprese edili dovrebbero migliorare alcuni aspetti della gestione delle risorse umane in modo da attrarre i migliori talenti presenti sul mercato di lavoro.

Cosa può fare un’impresa edile oggi per risultare più “appetibile” agli occhi dei candidati?

Come Agenzia per il Lavoro specializzata nelle Costruzioni, siamo quotidianamente in contatto con tante imprese del settore, per cui siamo ben consapevoli delle difficoltà che esse stanno affrontando, una delle quali è la ricerca delle persone di valore. Spesso queste imprese ci chiedono un consiglio su come attrarre personale qualificato nella propria azienda? Bene, partendo dal presupposto che il vero valore di un’azienda sono le persone, ci sentiamo di consigliarvi di seguire questi semplici ma importanti passaggi per attirare e poi essere in grado trattenere queste persone all’interno della vostra organizzazione. 

Dunque, se anche tu sei alla ricerca di personale edile qualificato oppure stai vivendo un momento di forte turnover, eccoti alcuni suggerimenti che potresti rivedere da subito:

  1. Offrire uno STIPENDIO adeguato

Eh sì, comprendiamo benissimo che questo momento storico è molto complesso per tutte le imprese: tra la pandemia, l’aumento dei prezzi…e ora anche la guerra! In questo periodo pensare di dover dare anche solo un piccolo aumento ai propri collaboratori potrebbe avere un impatto piuttosto importante sul conto economico aziendale. Lo capiamo benissimo, però…Proprio di recente abbiamo condotto un sondaggio all’interno del nostro network, chiedendo ai candidati, quale poteva essere per loro il fattore determinante per decidere di cambiare il proprio posto di lavoro. Per il 67% degli intervistati la risposta è stata: “lo stipendio”. Questo è solo uno dei motivi per cui le aziende, se non vogliono perdere le persone di valore, devono necessariamente adeguare i propri livelli retributivi a quelli della concorrenza

Immagine che contiene testo, persona, uomo, interni

Descrizione generata automaticamente
  1. Optare per i BENEFIT

Uno degli strumenti più efficaci per fidelizzare i propri collaboratori è offrire loro dei benefit. Per ottimizzare al massimo i costi, è importante comprendere di cosa avrebbero realmente bisogno i lavoratori per sentirsi appagati. Il tuo collaboratore sta facendo ogni giorno un’ora e mezza di strada con i mezzi pubblici per venire in ufficio? Prova a cercare una soluzione ottimale per entrambi valutando magari lo smart working o un’auto aziendale.

Cosa sono i benefit aziendali e come utilizzarli per attrarre personale edile?

benefit aziendali sono tutti quei beni, servizi o agevolazioni non monetarie che le aziende possono concedere ai lavoratori. I benefit rappresentano un vantaggio valido per aumentare nei collaboratori il senso di appartenenza incentivandone di conseguenza la produttività. Essi rappresentano una forma di retribuzione vera e propria, in aggiunta alla busta paga, ma possono avere un ritorno importante per l’azienda. Esistono differenti tipi di benefit con i quali le aziende potrebbero soddisfare le esigenze dei propri collaboratori: auto e/o telefono aziendale, buoni pasto, convenzioni per attività sportive o di svago, buoni carburante, attività extra-lavorative e così via. 

Offrire dei benefit aziendali è un modo efficace per valorizzare i propri collaboratori, tenerli a bordo e ottenere il massimo da loro. Il nostro consiglio è quello di specificare tutti i benefit offerti dall’azienda già in fase di Recruitment in modo da migliorare l’immagine aziendale e attrarre più facilmente i migliori talenti.

  1. Sviluppare una politica di WELFARE aziendale

Il welfare aziendale è un insieme di azioni che un’azienda può intraprendere per il benessere dei propri collaboratori e delle loro famiglie, deducendo integralmente i costi. Il welfare può essere corrisposto internamente (come parte integrante del salario) o esternamente (come un’aggiunta alla retribuzione prevista). Noi di geoJOB consigliamo alle aziende di ascoltare sempre i propri lavoratori, valutare bene quelle che potrebbero essere le loro esigenze (economiche, fisiche, psicologiche ecc.) in modo da pensare ad un pacchetto welfare ad hoc. I pacchetti welfare, anche nel settore edile, possono essere di ogni genere, ecco alcuni di loro:

  • assistenza sanitaria integrativa;
  • sostegno per le spese di istruzione dei figli;
  • assistenza psicologica e molti altri.

Il welfare aziendale è sicuramente un ottimo strumento per migliorare il brand aziendale, diminuire l’assenteismo e il turnover e aumentare la produttività.

  1. Offrire un CONTRATTO stabile e sicuro

Nell’ultimo decennio molti lavoratori del settore edile si sono ritrovati in una condizione di profonda crisi e precarietà lavorativa: riduzioni degli orari di lavoro, situazioni di cassa integrazione e/o disoccupazione. Per ciò, oggi offrire loro la certezza del posto di lavoro diventa fondamentale. È logico che spesso molti datori di lavoro cercano delle soluzioni contrattuali più convenienti, tuttavia, data la situazione attuale di una forte carenza di personale edile, bisognerebbe cercare di fidelizzare i lavoratori il più possibile, offrendo loro, come minimo, un’occupazione stabile e sicura.

  1. Garantire ai lavoratori un minimo di FLESSIBILITA’

Quante volte abbiamo sentito parlare dell’importanza di un buon equilibrio vita privata-lavoro, il cosiddetto work-life balance? Beh…tante! Oggi, molte categorie di lavoratori non considerano più la flessibilità lavorativa come un benefit, bensì come un must. 

Certamente, in un settore “pratico”, come edile, l’orario di lavoro flessibile o smart working sono difficilmente applicabili se non per le figure impiegatizie che lavorano in ufficio. A differenza di un PC, la betoniera non può essere portata in cucina 😊. Tuttavia, per garantire anche ad altri lavoratori dell’azienda un certo equilibrio tra vita privata e lavoro, i datori di lavoro dovrebbero pensare fuori dagli schemi trovando nuovi modi per supportare i collaboratori. 

Smart working in Edilizia – la qualità della foto è scarsa ma rende l’idea 🙂
  1. Sviluppare una cultura della FORMAZIONE

Questo è uno degli (se non il più) importanti aspetti da tenere in considerazione per aumentare la Employee retention in un’azienda.

Perché la cultura della formazione è importante per attrarre personale edile?

Il percorso professionale di ogni collaboratore all’interno di un’azienda deve essere chiaro e condiviso. Insistiamo nel dire che la cultura della formazione parte sempre dall’imprenditore e si riflette su tutti i livelli dell’organizzazione. Per cui, è vero che il lavoratore deve avere ben chiari i propri obiettivi da raggiungere ma il datore di lavoro, a sua volta, lo deve supportare con tutti gli strumenti occorrenti, uno dei quali, appunto, è una formazione continua.

Il life long learning è una strategia che le aziende possono attuare per migliorare e far apprendere nuove skills ai propri collaboratori in modo da rimanere al passo con i tempi e con le nuove tecnologie; è importante vedere la crescita di ogni singolo lavoratore come opportunità di crescita per l’intera organizzazione. Come applicare il life long learning? L’azienda deve condividere il piano dello sviluppo carrieristico con il lavoratore e, attraverso una serie di strumenti come coaching, corsi in aula, webinar, libri ecc., accompagnarlo nella sua realizzazione. 

  1. Assicurare il COINVOLGIMENTO di ogni singolo lavoratore

Secondo una recente ricerca, solo il 5% dei lavoratori intervistati si sente coinvolto da un sistema di comunicazione interna. È un dato molto importante, in quanto il coinvolgimento dei dipendenti e il loro senso di appartenenza può ridurre l’assenteismo, il turnover e le violazioni della sicurezza, nonché migliorare la qualità del lavoro e, in definitiva, i profitti. Il compito di un buon leader è quello di trasmettere il “giusto” messaggio ai propri collaboratori coinvolgendoli nei processi aziendali. 

geoJOB è la prima e unica Agenzia per il lavoro dedicata alla selezione del personale qualificato esclusivamente nel settore delle Costruzioni. Valorizziamo le persone e creiamo opportunità. Se anche tu vuoi migliorare la tua carriera professionale, inviaci il tuo curriculum e ti contatteremo per le offerte di lavoro più in linea con le tue ambizioni!

4 Gennaio 2024 ANCE

🏗️ Riflessioni sull’Edilizia in Italia: Sfide e Opportunità.

Siamo all’inizio del 2024 e vorrei condividere alcune riflessioni sull'attuale stato dell'edilizia in Italia, un settore che continua ad essere...

14 Maggio 2024 Comunicazione

Un Passo Avanti Verso l’Edilizia del Domani: Il Cambiamento Inizia Ora

L'evoluzione dell'edilizia italiana si veste di tecnologia e sostenibilità, spinta da nuove strategie mirate a modernizzare gli edifici esistenti e...

3 Maggio 2024 Comunicazione

Affrontare la Crisi di Manodopera Qualificata: Una Strategia per il Futuro

Il Dilemma Attuale del Mercato del Lavoro Da anni, il mercato del lavoro si confronta con la difficoltà crescente di...

23 Aprile 2024 Comunicazione

La Rivoluzione della Sicurezza nei Cantieri: A che punto siamo con l’Introduzione della Patente a...

Presentato il 27 Febbraio dal Consiglio dei Ministri la  patente a punti per i cantieri dovrebbe essere un sistema pensato...

17 Aprile 2024 Comunicazione

L’Impatto del Superbonus e la Trasformazione Continua per il PNRR con geoJOB Recruitment

L'edilizia in Italia ha attraversato una fase di rinascita straordinaria grazie agli incentivi come il Superbonus 110%, che hanno stimolato...